Buonalettura.org
Settembre 18, 2020, 08:58:47 *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie: SMF - Just Installed!
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Il presente forum è stato spostato all'indirizzo buonalettura.org/comunita
home (4K)
autori (4K)
biblioteca (3K)
letture (2K)
buonalettura
Il presente forum è stato spostato all'indirizzo buonalettura.org/comunita
Pagine: [1] 2 3 ... 5
  Stampa  
Autore Discussione: Le emozioni della musica sono davvero universali  (Letto 20115 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Gianni
Global Moderator
Hero Member
*****

Karma: 24
Messaggi: 5222



Mostra profilo WWW
« inserito:: Marzo 20, 2009, 11:10:06 »

È una bellissima scoperta che fa molto riflettere
... trovare dei punti in comune è la strada giusta per avere più pace in questo mondo  abbraccio

Le emozioni della musica sono davvero universali
Lo prova lo studio di un neuroscienziato tedesco che ha analizzato reazioni «africane» a brani occidentali
 I Mafa non avevano mai sentito la radio e tanto meno gli U2 su YouTube. Ecco la storia del loro primo incontro e la prova che la musica è davvero universale. I Mafa abitano nel nord del Camerun, sono uno dei 250 gruppi etnici che si trovano in quell’area dell’Africa e coltivano la terra sulle montagne Mandara. La loro musica è quella delle cerimonie rituali. Diversa da quella occidentale che suscita emozioni, come la felicità, la tristezza o la paura. Così un ricercatore tedesco del Max-Planck Intitute for Human Cognitive and Brain Science di Lipsia, Thomas Fritz, ha pensato di andare a scoprire se anche popolazioni naive, che non sono, cioè, mai venute a contatto con la cultura occidentale, potessero provare le stesse emozioni. Ha messo nel suo zaino un computer portatile e delle batterie solari perché da quelle parti ancora non è arrivata l’elettricità. E, una volta arrivato lì, ha chiesto ad alcuni abitanti dei villaggi di ascoltare musica occidentale.

«La capacità di suscitare emozioni – ha commentato Fritz – è una caratteristica fondamentale della musica occidentale e questa caratteristica è spesso considerata un requisito fondamentale per il suo apprezzamento nella nostra cultura». Durante la prima parte della ricerca Fritz ha fatto sentire brani di musica, invitando i partecipanti a esprimere le loro emozioni. Risultato: anche i Mafa provano le tre emozioni di base che caratterizzano la musica occidentale. Confrontando poi queste reazioni con quelle di persone di cultura occidentale, ha dimostrato che sia gli occidentali sia i nativi africani legano l’aspetto emotivo al ritmo e alla chiave dei passaggi musicali. Entrambi i gruppi, infatti, tendevano ad attribuire ai ritmi veloci una sensazione di felicità, a quelli lenti un senso di paura e si trovavano d’accordo anche sui passaggi che suscitavano tristezza, ma non riuscivano a definire un ritmo particolare. Sia per i Mafa che per gli europei le chiavi maggiori suscitavano felicità mentre quelle minori paura. La tristezza invece era legata a chiavi indeterminate.

clicca qui per leggere l'intero articolo
« Ultima modifica: Marzo 20, 2009, 11:15:19 da Gianni » Registrato

"È meglio insegnare a pescare piuttosto che regalare un pesce"
PC da zero
Blog da zero
Mai dire solo foto
twitter/pcdazero
giovanna
Hero Member
*****

Karma: 27
Messaggi: 1919



Mostra profilo WWW
« Risposta #1 inserito:: Marzo 21, 2009, 07:17:06 »

Gianni, ho letto con piacere l'articolo che ci hai indicato e credo veramente che le emozioni che suscita la musica siano universali.
Inoltre per me  è  significativo che la musica Mafa esprima solo gioia e felicità perchè da diverso tempo penso che in queste "tribù" lontane che si procurano giorno per giorno l'indispensabile per vivere lavorando gomito a gomito, cantando mentre lavorano, comunicando in ogni momento e ringraziando la sera il loro Dio, qualunque esso sia, abbiano trovato uno scopo nella vita che li renda veramente felici.
 ciao
Registrato

Gianni
Global Moderator
Hero Member
*****

Karma: 24
Messaggi: 5222



Mostra profilo WWW
« Risposta #2 inserito:: Marzo 21, 2009, 02:27:44 »

Vero, .... la felicità è "nascosta" nei piccoli gesti quotidiani !
Registrato

"È meglio insegnare a pescare piuttosto che regalare un pesce"
PC da zero
Blog da zero
Mai dire solo foto
twitter/pcdazero
Nica
Bookcafe
Hero Member
***

Karma: 17
Messaggi: 4245



Mostra profilo WWW
« Risposta #3 inserito:: Marzo 21, 2009, 06:32:32 »

 danziamo L'ho sempre detto che la musica unisce tutti indistintamente! 
Registrato

Gianni
Global Moderator
Hero Member
*****

Karma: 24
Messaggi: 5222



Mostra profilo WWW
« Risposta #4 inserito:: Marzo 21, 2009, 06:48:26 »

 evvivaballiamo yeah  ok
Registrato

"È meglio insegnare a pescare piuttosto che regalare un pesce"
PC da zero
Blog da zero
Mai dire solo foto
twitter/pcdazero
giovanna
Hero Member
*****

Karma: 27
Messaggi: 1919



Mostra profilo WWW
« Risposta #5 inserito:: Marzo 22, 2009, 09:40:07 »

Quello che intendo, esempio il caso dei Mafa, sono i piccoli gesti quotidiani che assumono grandi proporzioni fatti in comunità, soprattutto dettati dalla necessità di sopravvivere,  lavori o non mangi, ringrazi ogni secondo il sole e la pioggia che fa germinare i semi e lo fai cantando o ballando , la musica oltre che dagli strumenti e data dalla natura, cosa è più bello del canto di un uccellino che per quel giorno ha trovato il seme per sopravvivere o del rumore dell'acqua che scorre nel ruscello vicino alla capanna e che ti assicura il domani.......

Basta mi sto lasciando prendere la mano da voli pindarici......mi sento un pò ridicola.....

volevo non scriverlo, però ora voglio dirlo, anche se non riesco a spiegarlo bene e probabilmente il paragone è un pò sciocco:
mi sento come i Mafa, quando vado a pescare la mattina prestissimo, sono sola io ed il mare, le ondine della notte ancora sussurrano, i pesciolini si rincorrono in mille ghirigori, il sole ancora non è sorto, ma già so che tra breve arriverà ed illuminerà  l'acqua rendendola trasparente ed io non sto lì solo per guardare tutta questa immensità che mi circonda e mi avvicina a Dio, ma anche a guadagnarmi la mia giornata (ecco qui è il paradosso da spiegare), da quello che pescherò dipende la mia sopravvivenza , mangerò quel giorno, ecco ho preso un grosso pesce, tutto è ancora più bello, la vita continua e mi sento immensamente felice e tanto vicina ai Mafa   ciao
« Ultima modifica: Marzo 22, 2009, 01:18:25 da giovanna » Registrato

Nica
Bookcafe
Hero Member
***

Karma: 17
Messaggi: 4245



Mostra profilo WWW
« Risposta #6 inserito:: Marzo 23, 2009, 07:52:19 »

 applauso applauso salta salta Stupendo, Giovanna!!
Registrato

Gianni
Global Moderator
Hero Member
*****

Karma: 24
Messaggi: 5222



Mostra profilo WWW
« Risposta #7 inserito:: Marzo 23, 2009, 02:48:39 »

... chissà perchè ma quando ho letto i tuoi profondissimi pensieri, Giovanna,
li ho collegati a Siddharta ... fantastico ... fantastica Giovanna  ok  riuscire a ringraziare ogni momento è probabilmente il segreto per essere felici ... la felicità si trova nell'attimo fuggente 
Registrato

"È meglio insegnare a pescare piuttosto che regalare un pesce"
PC da zero
Blog da zero
Mai dire solo foto
twitter/pcdazero
Pagine: [1] 2 3 ... 5
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.12 | SMF © 2006-2009, Simple Machines LLC XHTML 1.0 valido! CSS valido!