Buonalettura.org
Marzo 01, 2021, 08:25:26 *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie: SMF - Just Installed!
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Il presente forum è stato spostato all'indirizzo buonalettura.org/comunita
home (4K)
autori (4K)
biblioteca (3K)
letture (2K)
buonalettura
Il presente forum è stato spostato all'indirizzo buonalettura.org/comunita
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Phoenix - Giorgio Milazzo  (Letto 2841 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Icy Ice
Newbie
*

Karma: 0
Messaggi: 6


Mostra profilo WWW
« inserito:: Maggio 21, 2008, 11:45:17 »

L'anteprima di alcune poesie del libro su: http://stores.lulu.com/giorgiomilazzo


Sinossi

La nuova raccolta poetica �Phoenix�, con il sottotitolo �Versi di nascita, vita, morte e rinascita di un poeta�, dell�autore padovano esordiente Giorgio Milazzo nasce come l�annotazione in versi di una evoluzione.
Una evoluzione nella vita del poeta, l�evoluzione delle cose che cambiano, l�evoluzione del campo pi� profondo dell�animo umano: l�amore. Si percorre, attraverso i suoi versi, molto diversi tra l�inizio e la fine della raccolta, sia nello stile e che nella tematica, la nascita e lo svolgimento di un amore profondo e forte, che cambia fluendo attraverso le trentanove poesie, fino a piombare nei neri meandri del dolore di un amore spezzato.
E quando tutto sembra ormai finito nell�indolenza di giornate soltanto lente e difficili da vivere ancora, ecco che il ciclo si riapre, che le poesie di gioia ricominciano, nel fiorire di un nuovo sentimento confuso che lascia il nuovo finale aperto.
Lo stile moderno, che lascia in secondo piano la rima, ma senza trascurare per questo l�assonanza, la sonorit� e la ricercatezza del linguaggio di questa raccolta, si esprime in componimenti nella maggior parte brevi, ma con espressioni secche, scarne ed estremamente precise che si rivolgono al cuore del lettore.
Bene �èstata descritta una selezione delle poesie da Gloria Venturini, presidente del Premio Letterario Internazionale 2007 L'arcobaleno della vita:
Phoenix la famosa Araba Fenice, il favoloso uccello mitologico che rinasce dalle proprie ceneri. Questa silloge poetica una fresca e piacevole melodia d'amore. Un canto intenso e limpido che accede con delicatezza ai tragitti del cuore, facendone vibrare le corde più arcane. E' un'alba che nessuno dedicherò mai, un foglio troppo bianco per scriverci una poesia, parole che le fiamme dell'inferno bruciano, un dolore confuso in un abbraccio senza troppi perchè, e un lungo dolcissimo sguardo con la consapevolezza di risorgere in un noi senza confini.
Questa è la raccolta di un giovane ragazzo, uno studente in cui molti si possono immedesimare, studioso di materie lontanissime dal sentimento, ingegneria appunto. Ne viene fuori una dimensione gentile, un misto di sentimenti di disillusione moderna e romanticismo, che fa passare il lettore di poesia in poesia, fino ad arrivare ad una conclusione che è un inno a non mollare mai, perchè tutto, veramente tutto, può accadere.



Grazie mille!!

G. bravo
« Ultima modifica: Febbraio 18, 2009, 05:28:30 da Gli Amministratori » Registrato

Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.12 | SMF © 2006-2009, Simple Machines LLC XHTML 1.0 valido! CSS valido!